pattinaggioroma
pattinaggioroma

Coppa PattinaggioRoma - regolamento di partecipazione e regolamento tecnico

 

Contestualmente al Trofeo Internazionale Roma 2019 è prevista una competizione di carattere nazionale, la Coppa Pattinaggioroma 2019, dedicata a coloro che intendono la gara come un test personale più che come competizione contro gli altri. All’interno del regolamento della Coppa Pattinaggioroma ci sono sezioni senza classifica finale, discipline nuove ed in generale un sistema di valutazione che aiuta atleta ed allenatore a capire a che punto è il lavoro effettuato: dove bisogna migliorare e dove si può passare al livello successivo. Il concetto dietro quest’idea è quello che lo sport è uguale per tutti, per tutti è una sfida contro se stessi, sia per i campioni affermati, che per i ragazzi che iniziano un’attività sportiva o per coloro che un po’ avanti con gli anni vogliono mettersi ancora alla prova. Gli atleti e le squadre che parteciperanno alla Coppa Pattinaggioroma potranno prendere parte alla cerimonia di apertura del Trofeo Internazionale Roma 2019. Ogni società è invitata a partecipare portando una bandiera o uno stendardo societario. 
La Coppa Pattinaggiororma è aperta a tutti gli atleti di tutti gli enti di promozione sportiva in possesso di copertura assicurativa.

 

Le gare si svolgeranno dal 7 al 10 febbraio 2019 su due piste a Roma: il PalaTorrino, via Fiume Giallo 47 (pista in legno 20x40), ed il Centro Sportivo “Tellene”, via Claudio Villa (pista in parquet 22x36). 

 

Iscrizione

Le quote d'iscrizione sono le seguenti:

singoli/solo dance: 12€

duetti: 20€ a coppia

gruppi teatrali: 8€ ad atleta

 

Scadenze
Il termine delle iscrizioni è il 12 gennaio 2019 e dovranno pervenire utilizzando l'apposito modulo all'indirizzo e-mail skateroma@yahoo.com.

Eventuali iscrizioni successive al 12 gennaio comporteranno una penale di 5€.
Eventuali cancellazioni di atleti dopo il 26 gennaio 2019 comporteranno la perdita della quota di partecipazione.
Gli orari di gara definitivi verranno comunicati al termine delle iscrizioni.

 

Modalità di pagamento

IT29D02 0080 5226 0004 0049 4259

Intestate a: onlus polisportiva pian due torri

Causale: Roma 2019

Inviare copia del pagamento a: skateroma@yahoo.com
 

Biglietteria
Per assistere alle gare ed alla Cerimonia di Apertura potrebbe essere richiesto un biglietto di ingresso per il pubblico.


Foto e video
All’interno della manifestazione vi saranno un fotografo e delle riprese video ufficiali. 
L’organizzazione si riserva il diritto di utilizzare tale materiale a scopo promozionale, inserendo le immagini dell'evento sul sito dedicato al trofeo e sui canali riservati all'organizzazione.
Inoltre si richiede ad ogni società di inviare una propria foto di squadra o logo di società con cv societario sportivo da inserire sul sito della manifestazione.

 

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

 

Ogni squadra può concorrere all’assegnazione della Coppa.
Ogni squadra partecipante può presentare un numero illimitato di atleti, duetti e gruppi teatrali.

Tutti i risultati ottenuti, ad eccezione di quelli delle categorie arcobaleno, concorreranno a formare il punteggio per l’assegnazione della Coppa Pattinaggioroma.


Assegnazione punti:


1° classificato – medaglia d’oro
2° classificato – medaglia d’argento
3° classificato – medaglia di bronzo

Dal 4° in poi non verranno assegnati punti

 

Assegnazione Coppa Pian Due Torri – classifica generale 

Vince la Coppa Pattinaggioroma la squadra che avrà il maggior numero di medaglie d’oro.

In caso di parità vincerà chi avrà ottenuto più medaglie d’argento; se la condizione di parità dovesse persistere si conteranno le medaglie di bronzo.

Verranno premiate le prime tre società.

REGOLAMENTO TECNICO

 

Il regolamento tecnico della Coppa Pattinaggioroma sarà basato sul regolamento Confsport 2019

 

 

 SINGOLO – LIBERO

 

Tutte le categorie possono presentare musiche cantate di propria scelta.  

 

CATEGORIE:

 

ARCOBALENO

 

 

 

A – B – C – D - E

 

 

DEBUTTANTI

 

 

A – B – C – D – E

 

 

fascia 1: 2012-2013 (6/7 anni)

fascia 2: 2011-2010 (8/9 anni)

fascia 3: 2009-2008 (10/11 anni)

fascia 4: 2007-2006 (12/13 anni)

fascia 5: 2005-2004 (14/15 anni)

fascia 6: 2003 in poi

 

 

 

NOVIZI

 

 

 

A – B – C – D - E

 

 

 

fascia 1: 2012-2013 (6/7 anni)

fascia 2: 2011-2010 (8/9 anni)

fascia 3: 2009-2008 (10/11 anni)

fascia 4: 2007-2006 (12/13 anni)

fascia 5: 2005-2004 (14/15 anni)

fascia 6: 2003 in poi

 

SILVER

 

A – B – C - D - E

 

fascia 1: 2012-2013 (6/7 anni)

fascia 2: 2011-2010 (8/9 anni)

fascia 3: 2009-2008 (10/11 anni)

fascia 4: 2007-2006 (12/13 anni)

fascia 5: 2005-2004 (14/15 anni)

fascia 6: 2003 in poi

       

CATEGORIA ARCOBALENO

La categoria Arcobaleno prevede uno schema predefinito con una serie di elementi già codificati.

Gli atleti possono presentare movimenti di braccia coreografici per tutta la durata del programma.

Il giudizio dell’ufficiale di gara sarà solo tecnico e non ci sarà classifica.

L’atleta si vedrà assegnare un colore in base alla qualità dell'esercizio eseguito: verde = molto buono; blu = buono; giallo = sufficiente; rosa = appena sufficiente; arancione = scarso; viola = insufficiente; rosso = nullo.

Non vi è una divisione per anni perché non vi è competizione tra gli atleti, così come non vi è divisione tra i generi.

Al termine della manifestazione ad ogni atleta sarà consegnata la relativa scheda con indicati i giudizi dell’ufficiale di gara.

 

Arcobaleno A (1.30 min.) - elementi ripetuti per due volte ciascuno

1-apri e chiudi (passo catena, limoni) in avanti

2-bilanciato con gamba flessa avanti (egiziana, madonnina)

3-piegamento (carrellino, seggiolino) 2 piedi

 

Arcobaleno B (1.30-2.00 min.) – elementi ripetuti una sola volta ciascuno

1-apri e chiudi (passo catena, limoni) in avanti

2-affondo in avanti

3-bilanciato in avanti con gamba flessa avanti (egiziana, madonnina)

4-piegamento (carrellino, seggiolino) 1 e/o 2 piedi in avanti

5-salto piedi uniti in verticale in avanti

6-trottola a due piedi (un giro)

 

Arcobaleno C (1.30-2.00 min.) – elementi ripetuti una sola volta ciascuno

1-apri e chiudi (passo catena, limoni) all’indietro

2-sequenza affondo avanti destro, affondo avanti sinistro

3-affondo all'indietro

4-Sequenza bilanciato con gamba flessa avanti (egiziana, madonnina) - piegamento (seggiolino, carrellino) su 1 e/o 2 piedi in avanti

5-Bilanciato all’indietro con gamba flessa avanti (egiziana, madonnina)

6-Angelo in avanti

7-Sequenza di 3 salti a piedi uniti in avanti

8-Trottola a due piedi (3 giri)

 

Arcobaleno D (2.00 min.) – elementi ripetuti una sola volta ciascuno

1-Passo incrociato avanti (minimo mezzo cerchio, massimo un cerchio)

2-sequenza affondo indietro destro, affondo indietro sinistro

3-Cigno in avanti

4-Angelo all’indietro

5-Sequenza di angelo, bilanciato e piegamento a 1 o 2 piedi in avanti

6-Sequenza di 3 salti a piedi uniti all’indietro indietro

7-Salto da ½ giro

8-Trottola su due piedi (3 giri)

 

Arcobaleno E (2.00 min.) – elementi ripetuti una sola volta ciascuno

1-Passo incrociato avanti in senso orario

2-Passo incrociato avanti in senso anti-orario

3-Passo incrociato indietro (minimo mezzo cerchio, massimo un cerchio)

4-Sequenza di angelo, bilanciato e piegamento all’indietro a 1 o 2 piedi

5-Sequenza di max 3 angeli in avanti e/o indietro con pressione di filo

6-Sequenza di 2 salti da ½ giro

7-Salto semplice singolo

8-Trottola verticale indietro interna (un giro)

 

 

CATEGORIA DEBUTTANTI

La categoria debuttanti prevede uno schema predefinito con una serie di elementi già codificati.

Gli atleti possono presentare movimenti di braccia coreografici per tutta la durata del programma.

Il giudizio dell’ufficiale di gara sarà tecnico e artistico e ci sarà classifica.

Il sistema di punteggio è matematico e non sarà esposto al pubblico. Sarà assegnato un coefficiente di difficoltà ad ogni elemento presentato. L’ufficiale di gara potrà assegnare un punteggio da 0 a 6 (numeri interi) ad ogni elemento presentato in base al livello dell’esecuzione dell’elemento stesso. Il valore artistico invece non sarà moltiplicato per alcun coefficiente e sarà costituito dalla somma di tre parametri – pattinata, coreografia, interpretazione – ognuno dei quali andrà da 1 a 10 (numeri interi).

Gli atleti gareggeranno divisi per genere e per fasce d’età.

Al termine della manifestazione ad ogni atleta sarà consegnata la relativa scheda con indicati i giudizi dell’ufficiale di gara.

 

Debuttanti A (2.00-3.00 min.)

1-salto Semplice eseguito singolarmente

2-salto Semplice eseguito singolarmente

3-sequenza di tre salti Semplice

4-sequenza di tre salti Semplice

5-una transizione di livello 1

6-una serie di passi di livello 1

7-trottola verticale indietro interna

8-trottola verticale indietro interna

 

Debuttanti B (2.00-3.00 min.)

1-un Semplice eseguito singolarmente

2-un toeloop o salchow eseguito singolarmente

3-un toeloop o salchow eseguito singolarmente

4-una sequenza semplice- toeloop - salchow

5-una transizione di livello 2

6-serie di passi di livello 1

7-trottola verticale indietro interna

8-trottola verticale indietro interna

 

Debuttanti C (2.00-3.00 min.)

1-un toeloop eseguito singolarmente

2-un salchow eseguito singolarmente

3-una catena salchow – toeloop - toeloop

4-un flip eseguito singolarmente

5-una transizione di livello 2

6-serie di passi di livello 2

7-trottola verticale indietro interna

8-trottola verticale indietro interna

 

Debuttanti D (2.00-3.00 min.)

1-un lutz eseguito singolarmente

2-un flip eseguito singolarmente

3-una sequenza flip – toeloop - salchow

4-un rittberger eseguito singolarmente

5-una transizione di livello 3

6-serie di passi livello 2

7-trottola verticale indietro interna eseguita singolarmente

8-trottola verticale indietro esterna eseguita singolarmente

 

Debuttanti E (2.00-3.00 min.)

1-un lutz eseguito singolarmente

2-un thoren eseguito singolarmente

3-una catena flip – toeloop - rittberger

4-una catena rittberger – toeloop - rittberger

5-una transizione di livello 3

6-serie di passi di livello 3

7-una trottola verticale indietro esterna eseguita singolarmente

8-una trottola combinata verticale indietro interna – verticale indietro esterna

 

 

CATEGORIA NOVIZI

La categoria novizi prevede l’esecuzione di uno schema libero di elementi salto, elementi trottola ed elementi coreografici. Gli atleti possono così costruire il proprio programma basandosi sulle proprie capacità e sul valore degli elementi eseguiti.

Il giudizio dell’ufficiale di gara sarà tecnico e artistico e ci sarà classifica.

Il sistema di punteggio è matematico e non sarà esposto al pubblico. Sarà assegnato un coefficiente di difficoltà ad ogni elemento presentato. L’ufficiale di gara potrà assegnare un punteggio da 0 a 6 (numeri interi) ad ogni elemento presentato in base al livello dell’esecuzione dell’elemento stesso. Il valore artistico invece non sarà moltiplicato per alcun coefficiente e sarà costituito dalla somma di tre parametri – pattinata, coreografia, interpretazione – ognuno dei quali andrà da 1 a 10 (numeri interi).

Gli atleti gareggeranno divisi per genere e per fasce d’età.

Al termine della manifestazione ad ogni atleta sarà consegnata la relativa scheda con indicati i giudizi dell’ufficiale di gara.

 

Novizi A (2.00-3.00 min.)

3 salti da un giro eseguiti singolarmente e diversi tra loro

2 catene da massimo 3 salti da un giro diverse tra di loro 2 trottole verticali eseguite singolarmente e diverse tra loro

1 trottola combinata verticale di massimo due cambi

1 serie di passi di massimo livello 3

1 transizione di massimo livello 3

 

Novizi B (2.00-3.00 min.)

3 salti da un giro eseguiti singolarmente e diversi tra loro

2 catene di massimo 5 salti da un giro diverse tra loro 2 trottole verticali combinate di massimo due cambi e diverse tra loro

1 trottola verticale eseguita singolarmente

1 serie di passi di massimo livello 3

1 transizione di massimo livello 3

 

Novizi C (2.00-3.00 min.)

4 salti da un giro o al massimo axel eseguiti singolarmente

2 catene di massimo 5 salti da un giro diverse tra loro 2 trottole verticali combinate di massimo due cambi e diverse tra loro

1 trottola verticale o abbassata indietro interna eseguita singolarmente

1 serie di passi di massimo livello 3

1 transizione di massimo livello 3

 

Novizi D (2.30 -3.00 min.)

5 salti da un giro o al massimo axel eseguiti singolarmente

2 catene di massimo 5 salti da un giro e/o axel diverse tra loro 2 trottole combinate di massimo livello 3 con due cambi e diverse tra loro

1 trottola di massimo livello 3 eseguita singolarmente

1 serie di passi di massimo livello 4

1 transizione di massimo livello 3

 

Novizi E (2.30-3.00 min.)

5 salti da un giro, axel e/o doppio toeloop o doppio salchow eseguiti singolarmente

2 catene di massimo 5 salti da un giro e/o axel diverse tra loro 2 trottole combinate di massimo livello 3 con due cambi e diverse tra loro

1 trottola abbassata o angelo indietro esterna eseguita singolarmente

1 serie di passi di massimo livello 4

1 transizione di massimo livello 3

 

 

CATEGORIA SILVER

La categoria silver prevede l’esecuzione di uno schema libero di elementi salto, elementi trottola ed elementi coreografici. Gli atleti possono così costruire il proprio programma basandosi sulle proprie capacità e sul valore degli elementi eseguiti. Sommando i coefficienti delle difficoltà inserite nel programma l’atleta determinerà la categoria di appartenenza.

Il giudizio dell’ufficiale di gara sarà tecnico e artistico e ci sarà classifica.

Il sistema di punteggio è matematico e non sarà esposto al pubblico. Sarà assegnato un coefficiente di difficoltà ad ogni elemento presentato. L’ufficiale di gara potrà assegnare un punteggio da 0 a 6 (numeri interi) ad ogni elemento presentato in base al livello dell’esecuzione dell’elemento stesso. Il valore artistico invece non sarà moltiplicato per alcun coefficiente e sarà costituito dalla somma di tre parametri – pattinata, coreografia, interpretazione – ognuno dei quali andrà da 1 a 10 (numeri interi).

Gli atleti gareggeranno divisi per genere e per fasce di coefficienti.

Al termine della manifestazione ad ogni atleta sarà consegnata la relativa scheda con indicati i giudizi dell’ufficiale di gara.

 

Silver A (2.00-2.30 min.)

in tutto il programma sono consentiti massimo 10 elementi salto da un giro

in tutto il programma possono essere eseguite due elementi trottola verticale

lo stesso salto non può essere eseguito più di 3 volte

possono essere eseguite massimo 2 catene da massimo 3 salti diverse tra loro

almeno una trottola deve essere combinata con al massimo due cambi

1 serie di passi di massimo livello 2

 

Silver B (2.00-2.30 min.)

in tutto il programma sono consentiti massimo 12 elementi salto da un giro

in tutto il programma possono essere eseguite due elementi trottola diversi tra loro

lo stesso salto non può essere eseguito più di 3 volte

possono essere eseguite solo trottole verticali e abbassate

possono essere eseguite massimo 2 catene da massimo 5 salti diverse tra loro

almeno una trottola deve essere combinata con al massimo tre cambi

1 serie di passi di massimo livello 2

 

Silver C (3.00 min.)

in tutto il programma sono consentiti massimo 12 elementi salto

possono essere eseguiti tutti i salti da un giro, axel, doppio toeloop e doppio salchow

lo stesso salto da un giro non può essere eseguito più di 3 volte

axel, doppio toeloop o doppio salchow possono essere eseguiti massimo due volte di cui una in catena

possono essere eseguite massimo 2 catene da massimo 5 salti diverse tra loro

in tutto il programma possono essere eseguite due elementi trottola diversi tra loro

possono essere eseguite solo trottole verticali, abbassate ed angelo base

almeno una trottola deve essere combinata con al massimo tre cambi e deve includere una abbassata

1 serie di passi di massimo livello 3

 

Silver D (3.00 min.)

in tutto il programma sono consentiti massimo 10 elementi salto (esclusi salti da un giro)

possono essere eseguiti tutti i salti da due rotazioni ad eccezione del doppio rittberger/doppio loop

lo stesso salto da un giro non può essere eseguito più di 3 volte

i salti doppi possono essere eseguiti massimo due volte di cui una in catena

possono essere eseguite massimo 2 catene da massimo 5 salti diverse tra loro

in tutto il programma possono essere eseguite due elementi trottola diversi tra loro

possono essere eseguite solo trottole verticali, abbassate ed angelo base

almeno una trottola deve essere combinata con al massimo tre cambi e deve includere una abbassata

1 serie di passi di massimo livello 3

 

Silver E (3.00 – 3.30 min.)

in tutto il programma sono consentiti massimo 10 elementi salto (esclusi salti da un giro)

possono essere eseguiti tutti i salti da massimo due rotazioni

lo stesso salto da un giro non può essere eseguito più di 2 volte di cui una in catena

possono essere eseguite massimo 2 catene da massimo 5 salti diverse tra loro

in tutto il programma possono essere eseguite due elementi trottola diversi tra loro

possono essere eseguite tutte le trottole (eccetto broken ankle)

almeno una trottola deve essere combinata con al massimo 4 cambi e deve includere una abbassata

lo stesso tipo di trottola non può essere eseguita più di due volte

1 serie di passi di massimo livello 4

 

 

 

SOLO DANCE

 

Tutte le categorie possono presentare musiche cantate di propria scelta.

Accanto ad ogni categoria è segnata la durata del programma di gara.

 

CATEGORIE:

ARCOBALENO

 

A – B – C

 

DEBUTTANTI

 

A – B – C

 

fascia 1: 2012-2013 (6/7 anni)

fascia 2: 2011-2010 (8/9 anni)

fascia 3: 2009-2008 (10/11 anni)

fascia 4: 2007-2006 (12/13 anni)

fascia 5: 2005-2004 (14/15 anni)

fascia 6: 2003 in poi

       

 

CATEGORIA ARCOBALENO

La categoria Arcobaleno prevede uno schema predefinito con una serie di elementi già codificati.

Gli atleti possono presentare movimenti di braccia coreografici per tutta la durata del programma.

Il giudizio dell’ufficiale di gara sarà solo tecnico e non ci sarà classifica.

L’atleta si vedrà assegnare un colore in base alla qualità dell'esercizio eseguito: verde = molto buono; blu = buono; giallo = sufficiente; rosa = appena sufficiente; arancione = scarso; viola = insufficiente; rosso = nullo.

Non vi è una divisione per anni perché non vi è competizione tra gli atleti, così come non vi è divisione tra i generi.

Al termine della manifestazione ad ogni atleta sarà consegnata la relativa scheda con indicati i giudizi dell’ufficiale.

 

Arcobaleno A (1.30 min.)

1-bilanciato avanti esterno destro

2-bilanciato avanti esterno sinistro

3-cigno avanti interno destro

4-cigno avanti interno sinistro

5-chassé destro

6-chassé sinistro

7-cut step

8-flat

9-affondo Avanti esterno destro

10-affondo Avanti esterno sinistro

 

Arcobaleno B (1.30-2.00 min.)

1-passo incrociato avanti in senso orario

2-passo incrociato avanti in senso antiorario

3-swing avanti destro

4-swing avanti sinistro

5-cross back destro

6-cross back sinistro

7-bilanciato avanti interno destro

8-bilanciato avanti interno sinistro

9-perno (pivot) avanti senso orario

10-perno (pivot) Avanti senso antiorario

 

Arcobaleno C (1.30-2.00 min.) 1-progressivi avanti senso orario

2-progressivi avanti senso antiorario

3-cross front destro

4-cross front sinistro

5-swing avanti esterno destro con cambio filo

6-swing avanti esterno sinistro con cambio filo 7-cross roll avanti

8-mezzaluna

9-mohawk

10-boccola indietro interna

 

Categorie Debuttanti

La categoria debuttanti prevede uno schema predefinito con una serie di elementi già codificati.

Gli atleti possono presentare movimenti di braccia coreografici per tutta la durata del programma.

Il giudizio dell’ufficiale di gara sarà tecnico e artistico e ci sarà classifica.

Il sistema di punteggio è matematico e non sarà esposto al pubblico. Sarà assegnato un coefficiente di difficoltà ad ogni elemento presentato. L’ufficiale di gara potrà assegnare un punteggio da 0 a 6 (numeri interi) ad ogni elemento presentato in base al livello dell’esecuzione dell’elemento stesso. Il valore artistico invece non sarà moltiplicato per alcun coefficiente e sarà costituito dalla somma di tre parametri – pattinata, coreografia, interpretazione – ognuno dei quali andrà da 1 a 10 (numeri interi).

Gli atleti gareggeranno divisi per genere e per fasce d’età.

Al termine della manifestazione ad ogni atleta sarà consegnata la relativa scheda con indicati i giudizi dell’ufficiale di gara ed eventuali osservazioni.

 

Debuttanti A (1.30 - 2.00 min.)

una serie di passi di livello 1 in linea retta

una serie di passi di livello 1 a cerchio

una sequenza di tre di livello 1

un disegno coreografico di livello 1

 

Debuttanti B (1.30 - 2.00 min.)

una serie di passi di livello 2 in linea retta

una serie di passi di livello 2 a cerchio o serpentina

una sequenza di tre di livello 2

un disegno coreografico di livello 1

 

Debuttanti C (2.00 min.)

una serie di passi di livello 3 in linea retta

una serie di passi di livello 3 a cerchio o serpentina

una sequenza di tre di livello 3

una sequenza di rotazioni di livello 1

un disegno coreografico di livello 1

 

 

DUETTO

 

La specialità DUETTO viene praticata da due atleti che possono essere dello stesso sesso o di sesso differente. La differenza di età tra i due atleti non può essere superiore ai due anni solari (es. atleta del 2000 e atleta del 2002: SI – atleta del 2000 e atleta del 2003: NO). Per quanto riguarda la divisione delle categorie fa fede l’anno di nascita dell’atleta più grande del DUETTO.

Tutte le categorie possono presentare musiche cantate di propria scelta. Non sono ammesse prese nelle quali l’atleta sollevata/o superi con entrambi i pattini le spalle dell’atleta portante.

Sono ammessi oggetti di scena (cappelli, palloni, sciarpe, giacche, etc..) purchè non rappresentino un pericolo per gli atleti che eseguono o per coloro che si esibiranno successivamente

 

CATEGORIE:              

ARCOBALENO

 

 

 

 

 

 

 

A – B – C – D - E

fascia 1: 2012-2013 (6/7 anni)

fascia 2: 2011-2010 (8/9 anni)

fascia 3: 2009-2008 (10/11 anni)

fascia 4: 2007-2006 (12/13 anni)

fascia 5: 2005-2004 (14/15 anni)

fascia 6: 2003 in poi

DEBUTTANTI

A – B – C – D – E

 

fascia 1: 2012-2013 (6/7 anni)

fascia 2: 2011-2010 (8/9 anni)

fascia 3: 2009-2008 (10/11 anni)

fascia 4: 2007-2006 (12/13 anni)

fascia 5: 2005-2004 (14/15 anni)

fascia 6: 2003 in poi

CATEGORIA ARCOBALENO

La categoria arcobaleno prevede uno schema predefinito con una serie di elementi già codificati.

Gli atleti possono presentare movimenti di braccia coreografici per tutta la durata del programma.

Gli atleti dovranno eseguire il percorso in parallelo, salvo ove espressamente indicato in maniera diversa. All’inizio ed alla fine del programma è possibile mettere dei movimenti coreografici nei quali i due atleti entrano in contatto e si scambiano di posto. NON SONO PERMESSI SOLLEVAMENTI DI ALCUN TIPO.

Il giudizio dell’ufficiale di gara valuterà l’aspetto tecnico e l’aspetto di sincronia dei movimenti.

Il giudizio dell’ufficiale di gara sarà solo tecnico. La classifica sarà esposta ma gli atleti saranno premiati tutti insieme al centro della pista e saranno chiamati in ordine di esecuzione.

 

Arcobaleno A (1.30 min.) - elementi eseguiti per due volte ciascuno
1-apri e chiudi (passo catena, limoni) in avanti
2-bilanciato con gamba flessa avanti (egiziana, madonnina)
3-piegamento (carrellino, seggiolino) 2 piedi

 

Arcobaleno B (1.30-2.00 min.) – elementi eseguiti una sola volta ciascuno
1-apri e chiudi (passo catena, limoni) in avanti o all’indietro

2-affondo in avanti (i due atleti dovranno essere uno in coda all’altro – senza presa)
3-bilanciato in avanti con gamba flessa avanti (egiziana, madonnina)
4-piegamento (carrellino, seggiolino) 1 e/o 2 piedi in avanti
5-salto piedi uniti in verticale in avanti

6-trottola a due piedi (un giro)


Arcobaleno C (1.30-2.00 min.) – elementi eseguiti una sola volta ciascuno
1-apri e chiudi (passo catena, limoni) all’indietro

2-Affondo e cigno in avanti (i due atleti dovranno essere uno in coda all’altro – senza presa)
3-sequenza bilanciato con gamba flessa avanti (egiziana, madonnina) - piegamento (seggiolino, carrellino) su 1 e/o 2 piedi in avanti
4-bilanciato all’indietro con gamba flessa avanti (egiziana, madonnina)
5-angelo in avanti 
6-sequenza di 3 salti a piedi uniti in avanti

7-trottola a due piedi (3 giri)

 

Arcobaleno D (2.00 min.) – elementi eseguiti una sola volta ciascuno
1-Passo incrociato avanti in presa (minimo mezzo cerchio, massimo un cerchio)

2-Affondo e cigno all’indietro in presa

3-Angelo all’indietro
4-Sequenza di angelo, bilanciato e piegamento in avanti
5-Sequenza di 3 salti a piedi uniti all’indietro indietro
6-Salto da ½ giro
7-Trottola su due piedi (3 giri)  

 

 

Arcobaleno E (2.00 min.) – elementi eseguiti una sola volta ciascuno
1-Passo incrociato avanti in presa in entrambe le direzioni

2-Passo incrociato indietro in presa (minimo mezzo cerchio, massimo un cerchio)

3-Sequenza di angelo, bilanciato e piegamento all’indietro
4-Sequenza di max 3 angeli in avanti e/o indietro con pressione di filo
5-Sequenza di 2 salti da ½ giro
6-Salto semplice singolo
7-Trottola su un piede (un giro)

 

 

 

CATEGORIE DEBUTTANTI

La categoria debuttanti prevede uno schema predefinito con una serie di elementi già codificati.

Gli atleti possono presentare movimenti di braccia coreografici per tutta la durata del programma.

Il giudizio dell’ufficiale di gara valuterà tre aspetti: quello tecnico, quello artistico (che comprende anche quello della sincronia tra gli atleti). Ci sarà classifica.

Gli atleti dovranno eseguire lo schema in parallelo, salvo ove espressamente indicato in maniera diversa. All’inizio ed alla fine del programma è possibile mettere dei movimenti coreografici nei quali i due atleti entrano in contatto e si scambiano di posto. SONO PERMESSI SOLLEVAMENTI nei quali i pattini dell’atleta sollevato/a non superino il bacino dell’atleta portante.

 

Debuttanti A (2.00 min.)  – elementi eseguiti una sola volta ciascuno
Salti possibili: semplice

Trottole possibili: trottola su due piedi
1-un salto semplice eseguito singolarmente

2-una sequenza di tre salti semplici
3-una curva pattinata in presa di danza

4-una transizione (è possibile incrociarsi una volta)

5-una serie di passi (è possibile incrociarsi una volta)

6-una trottola a due piedi

 

Debuttanti B (2.00 min.) – elementi eseguiti una sola volta ciascuno
Salti possibili: semplice, toeloop, salchow

Trottole possibili: trottola verticale indietro interna
1-un salto eseguito singolarmente

2-una sequenza o catena di tre salti

3-un cerchio pattinato con due prese di danza diverse da loro

4-una transizione (è possibile incrociarsi una volta)

5-una serie di passi (è possibile incrociarsi una volta)

6-una trottola verticale indietro interna

 

 Debuttanti C (2.00 min.) – elementi eseguiti una sola volta ciascuno

Salti possibili: semplice, toeloop, salchow, flip, lutz

Trottole possibili: trottola verticale

1-un salto eseguito singolarmente

2-una sequenza o catena di tre salti (escluso flip e lutz)

3-una serpentina pattinata con due prese di danza diverse tra loro

4-una transizione (è possibile incrociarsi due volte)

5-una serie di passi (è possibile incrociarsi due volte)

6-una trottola verticale

 

Debuttanti D (2.00 min.) – elementi eseguiti una sola volta ciascuno

Salti possibili: semplice, toeloop, salchow, flip, lutz

Trottole possibili: trottola verticale

 1-un salto eseguito singolarmente

2-una sequenza o catena di tre salti (al massimo un flip o un lutz)

3-una serpentina pattinata con tre prese di danza diverse tra loro

4-una transizione (è possibile incrociarsi due volte)

5-una serie di passi (è possibile incrociarsi due volte)

6-una trottola verticale

 

Debuttanti E (2.00 min.) – elementi eseguiti una sola volta ciascuno
Salti possibili: semplice, toeloop, salchow, flip, lutz, rittberger, thoren

Trottole possibili: trottola verticale

 1-un salto eseguito singolarmente

2-una sequenza o catena di tre salti (al massimo un rittberger o un thoren)

3-una serpentina pattinata con 4 prese di danza diverse tra loro

4-una transizione (è possibile incrociarsi tre volte)

5-una serie di passi (è possibile incrociarsi tre volte)

6-una combinazione di due trottole verticali

 

 

GRUPPI TEATRALI

 


Le categorie saranno suddivise secondo la durata dell’esibizione e secondo le fasce d’età.

I gruppi teatrali possono essere formati dal minimo di atleti per la rispettiva categoria in poi senza limitazioni di numero. Gli atleti possono gareggiare per più gruppi purchè iscritti in categorie differenti. All’interno di ogni categoria sono permessi al massimo due atleti “fuori età”.
E’ consentito ogni tipo di abbigliamento purché nei limiti del decoro.
E’ consentito utilizzare qualunque oggetto, strumento, materiale che non crei situazioni di pericolo per i pattinatori e per il pubblico e purché sia portato e/o montato in pista in al massimo un minuto e smontato e portato fuori dalla pista in al massimo un minuto. 

I gruppi avranno a disposizione la possibilità di utilizzare fino ad un massimo di 4 radio microfoni complessivi per la recitazione ed il canto.

Il sistema di punteggio sarà basato sui seguenti 6 parametri: costruzione coreografica, presentazione scenografica, aspetto tecnico, capacità interpretativa, originalità del tema, armonia del programma. 

 

CATEGORIE:              

Recital

A: atleti fino ai 12 anni

B: atleti tra i 13 ed i 20 anni

B: atleti dopo i 21 anni

C: atleti di età mista

 

 

Teatro

 

A: atleti fino ai 15 anni

B: atleti dopo i 15 anni

C: atleti di età mista

 

Opera

 

A: atleti fino ai 15 anni

B: atleti dopo i 15 anni

C: atleti di età mista


Recital (massimo 5.00 min – minimo 6 atleti)

Possono essere inseriti salti da un giro singoli; trottole verticali, abbassate ed angelo singole; sollevamenti di gruppo; tutti gli elementi del pattinaggio di gruppo (linee, blocchi, mulini e cerchi).

 

Teatro (massimo 10.00 min – minimo 10 atleti)

Possono essere inseriti salti da un giro singoli; trottole verticali, abbassate ed angelo singole; sollevamenti di gruppo; tutti gli elementi del pattinaggio di gruppo (linee, blocchi, mulini e cerchi).

 

Opera (massimo 15.00 min – minimo 16 atleti)

Possono essere inseriti salti da un giro singoli; trottole verticali, abbassate ed angelo singole; sollevamenti di gruppo; tutti gli elementi del pattinaggio di gruppo (linee, blocchi, mulini e cerchi).

 

 

LIVELLI E DEFINIZIONI

Figure: elementi su uno o due piedi la cui difficoltà risiede nella tenuta della posizione stessa per diversi secondi (ad esempio: bilanciati, piegamenti, angeli, affondi, lune, etc..)

Passi: elementi che per essere eseguiti richiedono il cambio di piede, il cambio di filo e/o senso di marcia (ad esempio: cross roll, chassé, mohawk, choctaw, passi sui puntali, saltini, spaccate, pivot, etc..)

Rotazioni: elementi che cambiano senso di marcia o direzione rimanendo sullo stesso piede (ad esempio: tre, contro tre, volte, controvolte, boccole)

 

Transizione: una sequenza di figure, passi, rotazioni e fili a schema libero che si sviluppa per tutta la lunghezza e la larghezza della pista.

Livello 1: 2 figure

Livello 2: 4 figure

Livello 3: 6 figure

 

Disegno coreografico: una sequenza di figure, passi, rotazioni, fili e salti (max una rotazione) a schema libero che si sviluppa per tutta la lunghezza e la larghezza della pista. Si può tornare indietro e partenza e conclusione devono essere bene definite. Il salto coreografico può essere sia un salto codificato che non codificato e sarà giudicato in base alla particolarità ed all’attinenza alla musica.

Livello 1: 2 figure – 2 rotazioni

Livello 2: 2 figure – 4 rotazioni – 2 passi tra cui almeno un mohawk – un salto coreografico

Livello 3: 2 figure – 6 rotazioni – 4 passi tra cui almeno un mohawk ed un choctaw – un salto coreografico

 

Serie di passi: una sequenza di rotazioni, passi e figure in linea retta, cerchio o serpentina che deve prendere almeno i ¾ della pista

Livello 1: deve avere 2 tre diversi tra loro

Livello 2: deve avere 4 rotazioni diverse tra loro

livello 3: deve avere 6 rotazioni diverse tra loro

Livello 4: deve avere 6 rotazioni diverse tra loro (3 sul piede destro e 3 sul piede sinistro) e due passi

Livello 5: deve avere 8 rotazioni diverse tra loro (4 sul piede destro e 4 sul piede sinistro) e due passi

Livello 6: deve avere 10 rotazioni diverse tra loro (5 sul piede destro e 5 sul piede sinistro) e due passi

 

Trottole

Livello 1: trottola su due piedi

Livello 2: trottole verticali

Livello 3: trottole abbassate

Livello 4: trottole ad angelo base

Livello 5: trottole di alto livello

 

Salti

Livello 1: semplice – toeloop – salchow

Livello 2: flip – lutz

Livello 3: rittberger – thoren – walley

Livello 4: axel – doppio toeloop – doppio salchow

Livello 5: doppio flip – doppio loop – doppio lutz – doppio rittberger

Livello 6: doppio axel – triplo toeloop – triplo salchow

Livello 7: triplo loop – triplo flip - triplo lutz

Livello 8: triplo axel – quadruplo toeloop – quadruplo salchow

 

VALORE ELEMENTI TECNICI

Transizioni

LIVELLO

 

VALORE

Livello 1

0,4

Livello 2

0,7

Livello 3

1

Livello diverso da quello dichiarato

¼ del valore

 

 

Disegno coreografico

LIVELLO

 

VALORE

Livello 1

0,6

Livello 2

1

Livello 3

1,4

Livello diverso da quello dichiarato

¼ del valore

Serie di passi

LIVELLO

 

VALORE

Livello 1

0,4

Livello 2

0,7

Livello 3

0,9

Livello 4

1,3

Livello 5

1,6

Livello 6

1,9

Livello diverso da quello dichiarato

¼ del valore

Salti:

 LIVELLO

 

SALTO

 

VALORE

Livello 1

Semplice

0,4

Livello 1

Toeloop

0,6

Livello 1

Salchow

0.6

Livello 2

Flip

0,9

Livello 2

Lutz

1,0

Livello 3

Rittberger

1,2

Livello 3

Thoren

1,2

Livello 3

Walley

1,3

Livello 4

Axel

1,8

Livello 4

Doppio toeloop

2,0

Livello 4

Doppio salchow

2,0

Livello 5

Doppio flip

2,4

Livello 5

Doppio loop

2,6

Livello 5

Doppio lutz

2,8

Livello 5

Doppio rittberger

3,0

Qualsiasi livello

Salto con partenza, esecuzione o arrivo figurato

+1,0 sul valore finale del salto

Qualsiasi livello

Catene e sequenze

Somma dei valori dei singoli salti

Qualsiasi livello

Salto singolo o in catena diverso da quello dichiarato

¼ del valore

 

Trottole:

LIVELLO

 

TROTTOLA

 

VALORE

Livello 1

Su due piedi

0,3

Livello 2

Verticale indietro interna

0,7

Livello 2

Verticale indietro esterna

0.9

Livello 2

Verticale avanti interna

1,1

Livello 2

Verticale avanti esterna

1,1

Livello 3

Abbassata indietro interna

1,5

Livello 3

Abbassata indietro esterna

1,7

Livello 3

Abbassata avanti interna

2,0

Livello 3

Abbassata avanti esterna

2,0

Livello 4

Angelo esterna indietro

2,2

Livello 4

Angelo esterna avanti

2,4

Livello 4

Angelo interna indietro

2,4

Livello 4

Angelo interna avanti

2,4

Livello 5

Flying camel

2,6

Livello 5

Tacco avanti esterna

2,8

Livello 5

Tacco indietro esterna

2,9

Livello 5

Rovesciata

3,0

Qualsiasi livello

Trottola con entrata, esecuzione o uscita figurata

+1,0 sul valore finale della trottola

Qualsiasi livello

Trottola combinata

Somma dei valori trottole singole

Qualsiasi livello

Trottola singola o in combinata diverso dalla dichiarata

¼ del valore

Prese di danza:

LIVELLO

 

VALORE

Una presa di danza

0,6

Due prese di danza (cerchio)

0,7

Due prese di danza (serpentina)

0.9

Tre prese di danza

1,2

Quattro prese di danza

1,5

Livello diverso da quello dichiarato

¼ del valore

Passi Solo Dance:

Sequenze di Tre

 

VALORE

Livello 1 (2 rotazioni)

0,5

Livello 2 (2 rotazioni sul dx – 2 rotazioni sul sx)

0,8

Livello 3 (2 rotazioni sul dx in un senso – 2 rotazioni sul sx in un altro senso)

1

Livello 4 (3 rotazioni sul dx in un senso – 3 rotazioni sul sx in un altro senso)

1,2

Livello 5 (4 rotazioni sul dx in un senso – 4 rotazioni sul sx in un altro senso)

1,4

 

Sequenze di Rotazioni

 

VALORE

Livello 1 (2 rotazioni di diverso tipo)

0,7

Livello 2 (2 rotazioni sul dx – 2 rotazioni sul sx)

1

Livello 3 (3 rotazioni sul dx – 3 rotazioni sul sx)

1,4

Livello 4 (4 rotazioni sul dx – 4 rotazioni sul sx )

1,8

Contattaci

pattinaggioroma

Tel. +39 338 7033437

skateroma@yahoo.com

Facebook: Pattinaggioroma

Facebook: Trofeo Internazionale

Novità

Le nostre associazioni

Stampa Stampa | Mappa del sito
©pattinaggioroma